Calcioscommesse L’Aquila appello – La strategia

TORTORELLA

Calcioscommesse L’Aquila appello – Venerdì pomeriggio a Roma inizierà la discussione davanti alla Corte Federale. Ecco la strategia difensiva dell’Aquila calcio.

La sentenza del TNF è stata di 13 di punti di penalizzazione e un’ammenda di 150 000 euro. L’Aquila calcio, rappresentata dai legali Carlo Celani e Flavia Tortorella ha presentato appello e la discussione inizierà venerd’ pomeriggio a Roma. Chiara e precisa la linea difensiva rossoblù. A spiegarla proprio Flavia Tortorella.

Punteremo molto sul 21 febbraio. La stessa corte, riunita a sezioni unite, a settembre ha evidenziato come l’Aquila non debba rispondere per le partite disputate dopo quella data. C’è una sentenza che fa giurisprudenza e chiediamo venga rispettata. Non solo. Insistiamo nel sottolineare come non sia congrua e ragionevole una penalizzazione in classifica per illeciti che riguardano altre squadre e dove l’Aquila non è coinvolta. Sulla continuazione ( Artico ha tolto due punti ndr) posso dire che non c’è una giurisprudenza precisa ma va a discrezione del giudice. Noi comunque siamo molto fiduciosi”.

Facendo un puro conto matematico se la corte dovesse accettare la tesi del 21 febbraio verrebbero automaticamente restituiti sette punti in classifica. Ed è quello che l’Aquila calcio spera.

Sii il primo a commentare su "Calcioscommesse L’Aquila appello – La strategia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*