Calcioscommesse: emessi 10 nuovi avvisi di garanzia

Nuovo capitolo del calcioscommesse: emessi 10 nuovi avvisi di garanzia dalla Procura della Repubblica di Catanzaro. 

 

Calciatori e dirigenti di varie società in queste ore sono stati raggiunti da nuovi avvisi di garanzia. Sono ritenute responsabili di avere partecipato all’alterazione dei risultati di alcune partite di calcio: L’Aquila-Grosseto; Tuttocuoio-Gubbio; Santarcangelo-Ascoli; Gubbio-Santarcangelo e Juve Stabia-Vigor Lamezia, tutte di Lega Pro della scorsa stagione (gironi B e C). Alcuni degli indagati erano già stati colpiti da avvisi di garanzia nell’ambito dell’operazione Dirty Soccer, partita a maggio (e tra questi figura l’ex responsabile dell’area tecnica dell’Aquila Ercole Di Nicola), mentre alle nuove persone sottoposte a indagini è stata contestata la frode nelle competizioni sportive. Tra i nuovi indagati c’è l’agente Fifa Andrea Bagnoli, accusato di avere alterato 5 gare. Altri nomi nuovi sono Vito Falconieri e Michele Nardo e una donna, Tanja Djordjevic, persona di fiducia del finanziatore estero delle combine Uros Milosavljevic, già coinvolto nell’inchiesta. Con gli avvisi di oggi si conclude la fase dall’inchiesta relativa alle intercettazioni telefoniche. le indagini, tuttavia, vanno avanti sul materiale sequestrato, soprattutto smartphone e computer.

Sii il primo a commentare su "Calcioscommesse: emessi 10 nuovi avvisi di garanzia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*