Serie C – Teramo, a Bergamo l’elogio della concretezza

Il Teramo artiglia tre punti di platino a Bergamo contro l’Albinoleffe grazie ad una doppietta di Infantino. Biancorossi super cinici ma anche assistiti da una buona dose di fortuna. Nel secondo tempo la squadra orobica ha colpito tre legni, incassando l’1-2 al 90′. Nel finale incidente di gioco al portiere Gomis; in porta Proietti.

Il Teramo inizia nel migliore dei modi il ciclo salvezza. Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo, la squadra di Maurizi vince 2-1, incassando tre punti vitali in ottica salvezza diretta. Diavolo beffardo e fortunato. I biancorossi hanno tirato due/tre volte in porta realizzando due gol con Infantino (al 7° centro stagionale), sempre più uomo della provvidenza. Nella ripresa l’Albinoleffe ha colpito due traverse e un palo e quando ha inquadrato la porta ha trovato sempre pronto Gomis. Gara caratterizzata da due calci di rigore (uno per parte – tra l’altro il primo a favore dell’Albinoleffe è stato parato da Gomis che nulla ha potuto sulla ribattuta vincente di Gelli). Nel finale di partita il portiere del Teramo cade male dopo un’uscita ed è costretto a lasciare il campo in barella. In porta Proietti in quanto Maurizi aveva terminato le sostituzioni. Domenica altro scontro salvezza da non fallire: al Bonolis arriverà la Virtus Verona.

Qui per la web cronaca

Sii il primo a commentare su "Serie C – Teramo, a Bergamo l’elogio della concretezza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*