Calcio a 5 – Falsa partenza in serie A

Calcio a 5 – Falsa partenza in serie A. Pescara e Acqua&Sapone Unigross sconfitte. In A femminile Pescara a valanga sul Rambla.

Male al debutto di campionato le due abruzzesi in serie A maschile. Il Pescara vice campione d’Italia è stato sconfitto al PalaRigopiano 3-2 dalla matricola Cisternino al termine di una partita ricca di polemiche dovute ad un arbitraggio giudicato insufficiente (il 3-2 degli ospiti è arrivato qualche istante dopo il suono della sirena). Sul piano tecnico Colini lamentava gravi assenze (ben 7 i biancazzurri indisponibili); prima della partita è stato osservato 1 minuto di raccoglimento in memoria di Rogerio, l’ex campione biancazzurro scomparso a 38 anni il 23 agosto scorso per un infarto fulminante.
Stop esterno per l’Acqua&Sapone Unigross a Napoli. La squadra di Ricci deve incassare un risultato pesante (4-1), ma anche qui non sono mancate le polemiche per alcune decisioni arbitrali (negato un rigore netto per un mani in area partenopea). Acqua&Sapone senza 4 giocatori a cui si è aggiunto Lima che ha giocato solo qualche minuto per il riacutizzarsi di un dolore muscolare.
Nella massima serie femminile, esordio casalingo a valanga del Pescara di Segundo. Le biancazzurre hanno surclassato 13-0 la squadra padovana del Rambla.

Sii il primo a commentare su "Calcio a 5 – Falsa partenza in serie A"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*