Basket Amatori – Di Fabio ” La città non risponde. Ma siamo qui”

Basket Amatori – Il presidente Carlo Di Fabio si è sfogato dopo l’iscrizione e in attesa della Comtec ( che chiederà delle integrazioni) “La città non risponde. I soci hanno fatto un lavoro strepitoso ma mi aspettavo sostegno”

In attesa del giudizio della Comtec ( qualche osservazione potrebbe essere fatta ma c’è fiducia e ottimismo anche se non sarà facile), ha parlato il presidente Carlo Di Fabio e il numero uno della società si è sfogato dopo l’ennesimo sforzo fatto per iscrivere la squadra alla A2

“Intanto devo ringraziare la società Amatori che con tutti i suoi soci ha fatto uno sforzo incredibile garantendo l’iscrizione. Però permettetemi di esprimere la mia delusione per come la classe imprenditoriale e le forze economiche della città si siano completamente disinteressate. Se il basket non tira due sono le cose: o non siamo bravi noi o dobbiamo prendere atto che bisogna andare a qualche km per vedere questo sport. Noi abbiamo garantito la A, faremo la squadra e cercheremo di farla buona ma mi aspettavo un aiuto concreto. Mercato? E’ presto. Aspettiamo che torni Rajola dal corso allenatori e con Luca D’Onofrio ci metteremo seduti. Dopo Potì e Caverni vogliamo tenere anche Capitanelli e Serafini. Gli americani saranno un lungo e una guardia. Cerchiamo un piccolo senior di categoria e un under per completare il settore piccoli. Un altro under si dividerà i minuti con Potì ( il sogno è De Zardo ma è difficilissimo ndr) mentre potremmo scommettere su un italiano under da quintetto. Il giudizio della Comtec? Attendiamo fiduciosi. Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità”

Sii il primo a commentare su "Basket Amatori – Di Fabio ” La città non risponde. Ma siamo qui”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*