Basket Trieste Chieti – Trasferta amara

Basket Trieste Chieti – La Proger cede in trasferta penalizzata dalle percentuali da tre punti. Domenica sarà derby.

Trieste vince 82-68 nell’infrasettimanale contro la Proger. Chieti nel primo quarto concede troppi punti a Trieste che dal -1 (13-14) sorpassa fino al + 8 ( 24-16) con una pioggia di triple di Landi e Nelson. Il primo quarto si chiude con i padroni di casa avanti 26 – 18 con un tiro da due di Bossi a bersaglio. Per la Proger super Armwood con 9 punti e 3 rimbalzi. 7-0 di parziale Proger in apertura di secondo quarto con Lilov protagonista ( 26-25), 5 punti di Allegretti e un piazzato di Sergio firmano il primo vantaggio Proger (32-30). Secondo quarto di grande spessore delle Furie che imbrigliano in difesa Parks e compagni e con Armwood toccano il 5 (38-33) a 1’52” dal l’intervallo lungo.  Trieste ricuce il gap con 4 punti consecutivi di Pecile, poi sorpassa e si va all’intervallo lungo con Bossi e compagni avanti 40-38 e per Trieste un parziale di 7-0. Per Trieste 10 di Bossi, 7 di Parks e un interessante 50% da tre punti di squadra. In casa Proger 11 di Armwood con il 100% dal campo, 9 di Allegretti in uscita dalla panchina è solo il 18% da tre punti di squadra ( 2/11). Perfetto equilibrio nella prima metà del terzo quarto, Parks a 4’51” dalla sirena firma il + 5, Monaldi e Piccoli impattano a quota 55 (-1’30”). Prendine e Baldasso ristabiliscono subito le distanze ( 60-55  a -29″), si va al terzo mini intervallo con Trieste avanti 60-57 grazie ai liberi di Sergio. Dopo 30′ sono 16 di Parks da un lato 13 di Armwood dall’altro ma con la Proger lontana dalle migliori percentuali da tre ( 3/14 con il 21%). Il quarto finale si apre con uno 0/2 di Vedovato dalla lunetta ma Sergio riporta a meno 1 la Proger (60-59 -8’28”). Pipitone con un gioco da tre punti riallunga per Trieste ( 65-59), Galli chiama time out a 6’15” dalla sirena ma la Proger non trova più il canestro: solo 2 pt realizzati nei primi 5′ e Trieste scappa con la tripla di Nelson ( 70-59 con un parziale di 10-2 nel quarto). Chieti prova a reagire ma Trieste ha le mani sulla partita e chiude mantenendo il break costruito nei primi 5′ del quarto finale (82-68) La Proger ha pagato a caro prezzo le percentuali basse dall’arco (3/21 con il 14%) e la superiorità a rimbalzo di Trieste che ha concesso pochissime seconde opportunità alla Proger . Ora c’è il derby, palla a due ore 17 di domenica. Per tanti motivi è la partita dell’anno.

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Basket Trieste Chieti – Trasferta amara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*