Basket lega due – Sorrisi e lacrime

Basket lega due – Una domenica dal sapore differente per le due abruzzesi. Roseto sorride e vince ancora, la Proger sciupa il +17 e cede a Ravenna.

E’ il miglior momento degli ultimi anni del Roseto con una striscia di risultati positivi che ha lanciato Bryan e compagni nelle zone altrissime della classifica. E se si ripensa all’inizio di stagione tormentato dagli infortuni ecco allora che il quinto posto in classifica diventa ancor più prezioso e riempie di fiducia l’ambiente per l’immediato futuro. Allen è un realizzatore con i fiocchi: tre partite consecutive a livelli altissimi non sono un fuoco di paglia e Roseto può sognare con il suo cannoniere che a Treviglio ne ha messi a referto 19 dopo i 36 con Legano e i 33 del derby. E se anche Wheaver iniziasse a fare Wheaver allora nessun traguardo è precluso. Discorso opposto per la Proger. Un suicidio sportivo vero e proprio è costato caro a Sergio e compagni. Più 17 all’intervallo lungo poi  un parziale di 19-1 ha rovinato tutto. Come dire: 5′ di follia per compromettere una trasferta che sembrava felice dopo i primi 20′. La nota positiva è il completo recupero di Abbott ma dal 18 gennaio il mercato sarà fondamentale per aggiungere qualità ad una squadra che gioca con soli sei effettivi. Intanto però c’è il presente. E ci sarà il fattore campo per le prossime due partite. Treviso prima, Recanati dopo. Due partite da vincere. E guai a trovare alibi per la forza del roster veneto: dove non arriva la tecnica ora più che mai serve e servirà la cattiveria agonistica.

 

Sii il primo a commentare su "Basket lega due – Sorrisi e lacrime"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*