Basket Amatori – I segreti della svolta

Basket Amatori – Pescara lotta per un posto in Coppa Italia e con il lavoro si è consolidata come seconda forza del campionato con Campli e Recanati.

Il girone d’andata sta per terminare e dietro all’inarrivabile San Severo ecco che l’Amatori Pescara sta consolidando sempre più il secondo posto con Campli e Recanati. Ed è un risultato che vale tanto e che potrebbe regalare l’accesso alle fasi finali della Coppa Italia. Due sono le chiavi della stagione più che positiva. Ma partiamo dall’aspetto che poteva ” ammazzare” chiunque ovvero gli infortuni. In sequenza : Grosso, Bedetti, Caverni e i giovani Di Giorgio e Del Sole. Ma proprio da qui nasce la stagione da incorniciare almeno fino a questo punto. Il primo merito va dato alla società con Di Fabio, D’Onofrio e gli altri che hanno saputo mantenere il sangue freddo nonostante rotazioni limitatissime e non si sono fatti prendere dalla foga di intervenire sul mercato. Scelta vincente: la squadra ha sentito la fiducia e ha risposto al 110%. Secondo merito : Stefano Rajola e lo staff. Basta guardare i numeri e sopratutto il rendimento. Caverni e Leonzio hanno sostituito Rajola ( giocatore) e Pepe. Oggi il lavoro dello staff dice che è stata una scelta vincente ( Leonzio in particolare è migliorato tantissimo) e le letture tattiche hanno sempre premiato la pallacanestro proposta dal neo coach. Se dovesse arrivare dal mercato la ciliegina promessa dal presidente Di Fabio e la sfortuna decidesse di aver già preso tanto da Pescara il girone di ritorno potrebbe regalare soddisfazioni ancora più grandi. Oggi intanto a Modena intervento chirurgico alla mano per Luca Bedetti. Tornerà nel 2018

Sii il primo a commentare su "Basket Amatori – I segreti della svolta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*