Calcio 5: cresce l’attesa per il derby

 

Calcio 5: cresce l’attesa per il derby . Pescara Calcio 5 – Città di Montesilvano in campo per dare spettacolo.

L’ultima volta, tra Pescara e Montesilvano, fu il 7 aprile del 2013 e finì in gloria per i biancazzurri, i quali, giocando un primo tempo da favola, coronato da sei segnature nella porta difesa da un frastornato Mammarella, rilanciarono in modo prorompente le proprie ambizioni di playoff. Dopo soli 2’ fu proprio Dudù Morgado, oggi tra le fila degli ospiti, ad essere servito al bacio da Schurtz e ad aprire con un bel sinistro la grandinata di gol. Sono trascorsi solo due anni e mezzo da quella partita ma sembra passato un secolo. Il Montesilvano ha fatto in tempo a scendere prima in B per poi risalire in A, mentre il Pescara a sua volta è riuscito a coronare le sue ambizioni cucendosi sul petto lo scudetto tricolore. Pochi i superstiti di quella gara e per di più in buona parte collocati su fronti opposti come appunto capitan Morgado da una parte e Calderolli e Cuzzolino, dall’altra, senza contare Borruto, assente in quella gara per infortunio. Altro ex di gran lustro è, come tutti sanno, Fulvio Colini, a quel tempo non più allenatore del Montesivano ma di sicuro protagonista assoluto della storia gloriosa del club del Presidente Iervolino. Di quella partita restano su fronti contrapposti i soli Nicolodi e Leggiero da una parte, Tostao, Burato e l’allenatore Antonio Ricci dall’altra. Il confronto odierno, sembrerebbe impari, da una parte una squadra dotata di un grande organico, guidata da un tecnico vincente, imbattuta dall’inizio della stagione e con grandi ambizioni, e dall’altra una compagine partita con un solo modesta obiettivo, la salvezza. L’apparenza però, come sempre affermano i saggi, inganna. Il Montesilvano appena una settimana fa ha guadagnato lo scalpo del Kaos Ferrara, blasonatissima vice campione d’Italia e per un soffio non è uscita vincitrice dagli insidiosissimi campi della Cogianco e di Rieti. Ricci in poco tempo, in una forma pragmatica ed essenziale, ha edificato una squadra improntata tutta sulla corsa, la determinazione e l’attenzione tattica. In tanti poi sottovalutano la cifra tecnica del roster di Montesilvano che può contare su giocatori di chiarissimo talento, quali Morgado, rivitalizzato come non mai in questa prima fase di stagione, e, l’ex Kaos, Andrè, universale di grande affidamento, meritevole di giocare in qualsiasi quintetto del campionato. A questi si aggiungano, oltre a “vecchi” ed espertissimi bucanieri come Bordignon, Tosta e Burato, i vari Eric, Rosa e Francini, tutti e tre estremamente vogliosi in questa stagione di dare una svolta importante alla loro carriera.

“Non sarà per niente facile – afferma Colini – venire a capo del Montesilvano. La squadra di Ricci fa della compattezza la sua arma migliore e dovremo essere bravi a trovare il modo di incrinare le loro certezze tattiche. A questo si aggiunga che sono in fiducia grazie ad un trend molto brillante di risultati. Dovremo giocare al meglio ed entrare in campo concentratissimi”.

Appuntamento alle ore 19.00 di sabato 24 ottobre, presso il PalaRigopiano di Pescara. Arbitreranno Wladimir Dante (Ciampino) e Alessandro Malfer (Rovereto) coadiuvati al cronometro da Marco Di Filippo (Teramo).

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Calcio 5: cresce l’attesa per il derby"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*