Marco Giampaolo ” Pescara come l’Empoli”

Cesena's head coach Marco Giampaolo prior the start of a Serie A soccer match between Ac Milan and Cesena at the Giuseppe Meazza Stadium in MIlan, 24 September 2011. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Marco Giampaolo. Il tecnico di Giulianova al convegno organizzato dall’Aiac. “Pescara come l’Empoli. Il Milan ? Sono gratificato, ma non c’è ancora nulla”.

“Ad Empoli- ha affermato Giampaolo- io e i ragazzi abbiamo fatto un bel campionato. Ho avuto a disposizione un organico di grande qualità. Se non hai il materiale all’altezza non puoi centrare grandi risultati. Ci siamo divertiti. Ho fatto meglio di Sarri ? L’importante era garantire un altro anno di serie A all’ Empoli. Il Pescara è una squadra molto simile perchè è stata costruita con qualità. Alla lunga gli organici che esprimono valori tecnici hanno più possibilità di vincere.

Massimo( Oddo) ha fatto benissimo. Tranne quel periodo in cui non ha ottenuto risultati, ed è fisiologico in un torneo così impegnativo come quello di serie B, adesso è tornata la squadra forte che ha autostima con grandi possibilità di essere promossa. Oddo è molto bravo perchè ha tanta esperienza da giocatore di alto livello, soprattutto nella mentalità vincente che è riuscito a trasmettere ai suoi giocatori.

Il Milan ? Essere accostati alla panchina rossonera è molto gratificante, un onore, ma non c’è nulla di concreto. Sacchi ha affermato che sono un maestro di calcio pronto ad allenare i rossoneri ? Il maestro è lui. Ha tracciato una linea nuova. Mi sono ispirato nel mio percorso a Sacchi che due anni fa mi chiamò per allenare l’under 21. Significa che mi stima. Veniva a vedere spesso gli allenamenti quando allenavo il Cesena. Le sue parole mi fanno enormemente piacere.

Finalmente è tornato a girare il vento per il sottoscritto ? Su questa cosa meglio soprassedere. Nel calcio si è troppo volubili. Conosco le dinamiche. Oggi è difficile coniugare il modo di fare calcio con gli interessi. Io ho sempre cercato di fare calcio. La differenza la fanno gli uomini.

Il Lanciano ? Mi piace come lavora. Con poco ha sempre fatto molto. Mi dispiace se dovesse andar male perchè ha saputo operare con intelligenza in questi anni con poche risorse.

Cosic ? E’ arrivato ed era il nono difensore, tra l’altro infortunato. Si è ritagliato il suo spazio. E’ un giocatore che, scomposto, ha tutte le qualità: forte nel gioco aereo, forte tecnicamente, è veloce. Perfetto per il nostro gioco. Con la cessione di Tonelli, l’Empoli ripartirà da Cosic”.

Nel video l’intera intervista rilasciata da Marco Giampaolo

 

Sii il primo a commentare su "Marco Giampaolo ” Pescara come l’Empoli”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*