Giro d’Italia: ancora Greipel, ma che bravo Ciccone !

Giro d’Italia. Ancora un successo del tedesco Greipel che si è imposto in volata al traguardo di Foligno. In grande evidenza il teatino Ciccone.

Greipel aveva già vinto in volata la quinta tappa da Praia a Mare a Benevento. Il tedesco ha concesso il bis nella frazione Sulmona- Foligno di 211 km. Greipel ha preceduto gli italiani Giacomo Nizzolo (Trek) e Sacha Modolo ( Lampre). A 5 km dall’arrivo Kittel, già vincitore di due tappe, ha forato. L’olandese Tom Doumulin( Team Giant) ha conservato la maglia rosa. In grande evidenza il ventunenne teatino di Brecciarola Giulio Ciccone ( Bardiani Csf), passato per primo sul traguardo volante a L’Aquila. Ciccone ha poi battagliato per il gpm del Valico della Somma dove si è piazzato secondo alle spalle di Martinez.

“Sono contento della mia azione- ha detto a caldo Ciccone- stavo bene, pur sapendo che i velocisti avrebbero voluto portare a casa lo sprint. L’inizio tappa era insidioso e trovandoci ancora in Abruzzo dovevo per forza inventarmi qualcosa. E’ stata grande l’emozione di vincere il traguardo volante a l’Aquila. Ricorderò per sempre questi momenti. Che orgoglio!”.

Domani ottava tappa del giro d’Italia: Foligno- Arezzo di 186 km.

Sii il primo a commentare su "Giro d’Italia: ancora Greipel, ma che bravo Ciccone !"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*