Concluse le indagini per Savona – Teramo

Conclusi ufficialmente i lavori di indagini per la partita Savona-Teramo del 2/5/2015. Teramo rischia la D.

La Procura Federale richiede: al Teramo Responsabilità diretta per coinvolgimento del presidente Luciano Campitelli (qui le ultime dichiarazioni in merito) e la responsabilità oggettiva per presunti illeciti contestati Marcello Di Giuseppe, direttore sportivo.
Al Savona: responsabilità diretta per coinvolgimento Aldo Dellepiane, legale rappresentante del club nonché presidente e responsabilità oggettiva per presunti illeciti contestati al consulente Marco Barghigiani;
Grava sul giocatore Cabeccia e sul collaboratore Enrico Ceniccola (tesserato con il club dal 14/1/2014 al 30/06/2015) l’omessa denuncia di illecito sportivo.
Responsabilità oggettiva anche per il Barletta in merito al coinvolgimento dell’allenatore Ninni Corda, per l’Aquila Calcio, a causa del coinvolgimento del responsabile dell’area tecnica Ercole Di Nicola e per l’Atletico San Paola Padova per via del coinvolgimento del calciatore Davide Matteini.

L’avviso di conclusione delle indagini sulla combine Savona-Teramo è arrivato anche a Giuliano Pesce, all’epoca inserito nell’elenco speciale dei direttori sportivi presso la Figc ed a Fabio Di Lauro, all’epoca allenatore di base iscritto nei ruoli del settore tecnico della Figc (entrambi sono presenti nell’informativa della Squadra Mobile di Catanzaro con le 59 pagine di intercettazioni scaturite dai contatti telefonici di Ercole Di Nicola). Fonte picenotime.it

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Concluse le indagini per Savona – Teramo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*