“Occhi su Montesilvano”: Azioni per una città più sicura

“Occhi su Montesilvano”: Azioni per una città più sicura, tema centrale di un incontro pubblico stamane per presentare i progetti “Zero Scrap” e “Hall 9000”.

Si tratta di progetti cofinanziati dalla Regione che prevedono l’installazione di un sistema di sorveglianza intorno agli edifici scolastici e l’illuminazione del lungofiume Saline, area soggetta allo scarico abusivo di rifiuti.

«Grazie a questi progetti – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi – potenzieremo la sicurezza del territorio. Nell’ambito di Hall 9000, abbiamo scelto di installare il sistema di videosorveglianza sul patrimonio scolastico, più volte oggetto di atti vandalici. Mentre grazie a Zero Scrap fronteggeremo in maniera decisa il fenomeno degradante dell’abbandono di rifiuti, grazie al potenziamento del sistema di illuminazione nella zona del lungofiume Saline. I primi custodi di una città sono i cittadini stessi, dunque è essenziale sensibilizzarli al massimo al rispetto e alla tutela dei beni comuni, ma anche alla  collaborazione attiva con le forze dell’ordine, attraverso le segnalazioni. Per tutelare il bene della collettività, non possiamo continuare ad ignorare i comportamenti scorretti degli altri».

Nella tavola rotonda di questa mattina, a palazzo Baldoni,  si parlerà dunque dei progressi compiuti e fare luce sull’evoluzione della campagna “Montesilvanosicura” e “Montesilvanolegale”. All’incontro hanno partecipato oltre che all’assessore Cozzi e al sindaco Maragno,  il comandante della Polizia Municipale di Montesilvano Antonella Marsiglia ; l’amministratore di territorio sociale, partner del progetto, Gennaro Tornincasa, moderatrice la giornalista Alessia Di Giovacchino. In platea alcune scolaresche di Montesilvano.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "“Occhi su Montesilvano”: Azioni per una città più sicura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*