“Occhi su Montesilvano”: Azioni per una città più sicura

“Occhi su Montesilvano”: Azioni per una città più sicura, tema centrale di un incontro pubblico stamane per presentare i progetti “Zero Scrap” e “Hall 9000”.

Si tratta di progetti cofinanziati dalla Regione che prevedono l’installazione di un sistema di sorveglianza intorno agli edifici scolastici e l’illuminazione del lungofiume Saline, area soggetta allo scarico abusivo di rifiuti.

«Grazie a questi progetti – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi – potenzieremo la sicurezza del territorio. Nell’ambito di Hall 9000, abbiamo scelto di installare il sistema di videosorveglianza sul patrimonio scolastico, più volte oggetto di atti vandalici. Mentre grazie a Zero Scrap fronteggeremo in maniera decisa il fenomeno degradante dell’abbandono di rifiuti, grazie al potenziamento del sistema di illuminazione nella zona del lungofiume Saline. I primi custodi di una città sono i cittadini stessi, dunque è essenziale sensibilizzarli al massimo al rispetto e alla tutela dei beni comuni, ma anche alla  collaborazione attiva con le forze dell’ordine, attraverso le segnalazioni. Per tutelare il bene della collettività, non possiamo continuare ad ignorare i comportamenti scorretti degli altri».

Nella tavola rotonda di questa mattina, a palazzo Baldoni,  si parlerà dunque dei progressi compiuti e fare luce sull’evoluzione della campagna “Montesilvanosicura” e “Montesilvanolegale”. All’incontro hanno partecipato oltre che all’assessore Cozzi e al sindaco Maragno,  il comandante della Polizia Municipale di Montesilvano Antonella Marsiglia ; l’amministratore di territorio sociale, partner del progetto, Gennaro Tornincasa, moderatrice la giornalista Alessia Di Giovacchino. In platea alcune scolaresche di Montesilvano.

Sii il primo a commentare su "“Occhi su Montesilvano”: Azioni per una città più sicura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*