Dall’uva al vino biologico: qualità, sicurezza e autenticità

Dall’uva al vino biologico: qualità, sicurezza ed autenticità. L’azienda bio agricola La Cascina del Colle di Villamagna presenta le sue quattro etichette bio. Successo per la verticale del Montepulciano d’Abruzzo “Negus” 2006-2007-2008, organizzata presso il ristorante Ferrara di Bucchianico.

Nel corso della serata presentata l’iniziativa di beneficenza per raccogliere fondi in favore dell’associazione no profit dedicata a Giancarlo Fieni, storico collaboratore dell’azienda vinicola abruzzese prematuramente scomparso. All’incontro, moderato dalla giornalista del settore, Jenny Viant Gomez, hanno preso parte il titolare della Cascina del Colle Bio Agricola, Alessio D’Onofrio, il quale è intervenuto sul tema “l’Azienda agricola, tradizione, innovazione e salute, l’enologo Vittorio Festa che ha posto l’attenzione sulla qualità come scopo primario nello stile enologico, mentre, il direttore della società di certificazione Suolo e salute, Nicola Madonna, ha posto l’attenzione sull’importanza di dare una certificazione sicura per il consumatore. Dopo la presentazione dell’iniziativa benefica e la verticale del Montepulciano d’Abruzzo Negus, i commensali si sono ritrovati nelle caratteristiche cantine del noto locale di Bucchianico, per sorseggiare le quattro etichette bio dell’azienda vinicola di Villamagna accompagnate da squisite prelibatezze del territorio.

 

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Dall’uva al vino biologico: qualità, sicurezza e autenticità"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*