Conversazioni a Pescara: Paolo Cesari incontra gli studenti

Conversazioni a Pescara: il giornalista e scrittore Paolo Cesari incontrerà domani gli studenti del “Volta” del “Galilei” e del “Da Vinci”.

Il quinto incontro del festival di letteratura Conversazioni a Pescara. Società, lingua, letteratura è con Paolo Cesari, giornalista, direttore della rivista “Nessuno tocchi Caino”, l’appuntamento è per le ore 11:00 all’I.I.S. “Alessandro Volta” di Pescara. Saranno presenti anche gli studenti del liceo Scientifico “Galileo Galilei” e del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci”. Ad interloquire con Paolo Cesari sarà Oscar Buonamano, direttore editoriale di Carsa edizioni e Vice presidente Ordine Giornalisti d’Abruzzo, che è anche il curatore del progetto che vede la partecipazione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Il tema dell’incontro è l’opera di Don Milani a partire da tre libri, “Il maestro” di Fabrizio Silei con illustrazioni di Simone Massi (Orecchio Acerbo), “Don Milani tra noi. Testimonianze e riflessioni di amici, educatori, visitatori e lettori” a cura di Gabriele Vitello (edizioni dell’asino) e “Lettera a una professoressa” di Lorenzo Milani (Mondadori) L’obiettivo del festival è quello di dialogare a scuola con scrittori e scrittrici contemporanei per stabilire un contatto diretto con gli studenti al fine di rendere più comprensibile la letteratura contemporanea e farla vivere nel luogo più importante per la formazione, la scuola. La letteratura come materia viva per comprendere meglio la nostra quotidianità e riflettere su temi senza tempo che sempre interessano l’uomo. Gli ospiti dei primi quattro incontri sono stati Gabriella Genisi, Gisella Orsini, Simona Barba, il prof. Francesco Sabatini e Emanuele Felice, i prossimi incontri vedranno la partecipazione degli scrittori, Eraldo Affinati, Bruno Arpaia, Giuseppe Culicchia, Paolo Di Paolo, Donatella Di Pietrantonio, Leo Palmisano, Renzo Paris.

Sii il primo a commentare su "Conversazioni a Pescara: Paolo Cesari incontra gli studenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*