L’Aquila: un viadotto da Porta Napoli a Pile

stradalaquila

L’Aquila: un viadotto da Porta napoli a Pile. Il progetto sarà presentato dal presidente della Regione D’Alfonso al Governo.

Il viadotto sarà lungo circa 400 metri e collegherà la zona di Porta Napoli alla galleria che conduce al nucleo industriale di Pile. Il progetto preliminare che al momento è al vaglio dell’Anas sarà presentato dal presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso al Governo.

Il Governatore afferma che “Quella a cui stiamo pensando e’ un’opera strategica  mirata alla riduzione del traffico e alla infrastrutturazione del polo produttivo di Pile che potra’ riceverne slancio per lo sviluppo. Siamo strenuamente impegnati a definire il progetto e reperire i finanziamenti necessari entro il 2016”.

Il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, presidente della seconda commissione permanente annuncia che entro il prossimo gennaio sara’ messo a punto il progetto definitivo per l’approvazione in Conferenza dei servizi.

“Se tutto andra’ come programmato e il Governo manterra’ gli impegni, a cominciare dalla copertura finanziaria – spiega Pietrucci – e’ realistico affermare che l’opera sara’ cantierata tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017. Un tassello fondamentale per il miglioramento della viabilita’ nel capoluogo d’Abruzzo, un alleggerimento e un efficientamento sostanziale del complesso degli spostamenti su gomma all’Aquila. Entro la fine di dicembre i sindaci dei territori interessati daranno l’assenso al progetto definitivo del tracciato, che sara’ cosi’ pronto per l’approvazione in Conferenza dei servizi. Unito al via ai lavori del quarto lotto della superstrada tra L’Aquila e Amatrice (con l’obiettivo di appaltare al piu’ presto il terzo), e alla progettazione del tratto Capitignano – Amatrice, la Variante Sud – rileva Pietrucci – costituisce un tassello decisivo per aprire L’Aquila all’esterno migliorando cosi’ la qualita’ della vita e la competitivita’ economica. Siamo al lavoro inoltre per mettere a punto la riattivazione di un tratto ferroviario nella Valle Peligna (si e’ impegnato il presidente Luciano D’Alfonso) che consentirebbe di raggiungere Pescara direttamente dal capoluogo in un’ora, lo stesso arco di tempo che a regime occorrerebbe in automobile. Puntiamo, infine, alla realizzazione di un’uscita autostradale nella zona industriale di Genzano di Sassa: sarebbe un’opera importantissima per l’alleggerimento del traffico stradale sulle arterie principali dell’Aquila, oltre che un collegamento diretto e rapido tra l’autostrada e la Variante Sud”.

Il servizio sul ponte della Mausonia:

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: un viadotto da Porta Napoli a Pile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*