Pescara: autobus inaccessibili ai disabili

autobus-inaccessibili-disabili

Pescara: autobus inaccessibili ai disabili. E’ la segnalazione di Alessio, telespettatore iscritto all’associazione “Carrozzine determinate”, che lancia il suo appello alla nostra redazione.

“Molti autobus sono privi di pedane automatiche e per i disabili diventa impossibile servirsene”, scrive Alessio. “Il trasporto pubblico deve essere alla portata di tutti, mentre in questo momento è vietato ai disabili”.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

1 Commento su "Pescara: autobus inaccessibili ai disabili"

  1. Ma dai, fate ridere… Ancora con questa storia?
    GTM ha ancora 6 (sì, solo 6 sono in circolazione) autobus dello stesso modello mostrato nel servizio, a fronte di oltre cento autobus tutti con la pedana disabile e col pianale ribassato senza gradini. E’ ridicolo come si vada ancora in giro a dire “A Pescara autobus VIETATI ai disabili…”.Allora sentiamo, cosa proponete per risolvere il “problema”? Cambiare tutti gli autobus vecchi da oggi a domani? Ok, se li pagate e se gli fate la manutenzione voi, penso che siamo tutti d’accordo…
    E poi, se incontrate un mezzo di questi in servizio, al 99% ha sostituito un bus con pedana perché quest’ultimo si è rotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*