Chiusura OPG, accuse alla Regione

Ospedali-Psichiatrici-Giudiziari

Chiusura OPG, accuse alla Regione.  Le critiche arrivano dal Comitato StopOPG Abruzzo che chiede il commissariamento del massimo ente abruzzese per i ritardi nell’applicazione della legge 81.

“Sono trascorsi ormai 6 mesi dalla data fissata dalla legge per la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e la Regione Abruzzo non provedde ancora ad applicare le norme. con un ritardo intollerabile che si traduce nel mantenere i cittadini ingiustamente internati nell’ospedale psichiatrico di Aversa. Il 31 marzo scorso la Regione doveva organizzarsi per dimettere i cittadini internati e le Aziende sanitarie, tramite i Dipartimenti di Salute Mentale, dovevano produrre i progetti terapeutici riabilitativi per i pazienti in possibile misura di sicurezza alternativa all’internamento, così come dovevano avviare le richieste di riesame ai Tribunali di sorveglianza. Per questi motivi la Regione deve essere commissariata” – sostengono Alessandra Genco e Alessandro Sirolli del Comitato StopOPG Abruzzo.

Sii il primo a commentare su "Chiusura OPG, accuse alla Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*