118 Abruzzo: parte il nuovo piano. Altre 30 nuove ambulanze

chieti-cantiere-blocca-ambulanzaambulanza

Una maggiore copertura del territorio con il 118 in Abruzzo e più ambulanze nei presidi ospedalieri e territoriali.

Sono alcune delle misure più importanti contenute nell’ultimo decreto del Commissario ad acta Luciano D’Alfonso, che ha disegnato la nuova rete dell’emergenza-urgenza.

“Il potenziamento delle rete è la vera innovazione del piano – spiega l’assessore Silvio Paolucci – soprattutto perché viene incontro a due importanti elementi, uno quantitativo, con un numero maggiore di postazione per le ambulanze e l’altro qualitativo, con un numero maggiore di ambulanze con medico a bordo e con la previsione che gli stessi medici ruotino per garantire la corretta expertise”.
Cresce da 52 a 59 del numero delle postazioni di ambulanze e da 18 a 37 il numero delle unità di emergenza che avranno il medico a bordo. La prima Asl a partire è stata quella di Chieti.
Acquistate 30 nuove ambulanze con un impegno finanziario di 3 milioni di euro. I nuovi mezzi saranno così distribuiti: 4 alle Asl regionali per il trasporto neonatale, 4 per coprire le nuove postazione del 118, 15 in sostituzione di mezzi obsoleti e 7 attrezzate per il trasporto assistito materno. Circa la metà delle nuove ambulanze acquistate sarà destinata al nuovo percorso nascita per le reti Stam e Sten.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "118 Abruzzo: parte il nuovo piano. Altre 30 nuove ambulanze"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*