Stefania Pezzopane, per l’Isa oltre al danno la beffa

Oltre al danno la beffa: per la senatrice Pd Stefania Pezzopane la bocciatura trasversale del salvataggio dell’Isa in consiglio regionale non solo mina ulteriormente il futuro dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, ma impedirà alla stessa orchestra di ricevere il milione e mezzo di euro già attribuito dal Ministero.

La senatrice Pd Stefania Pezzopane definisce “paradossale” quanto accaduto ieri nell’aula consiliare, a causa dell’assenza di alcuni consiglieri, il cui voto avrebbe consentito di procedere al salvataggio dell’Isa attraverso l’erogazione dei fondi stabiliti.

“Al peggio non c’é mai fine – scrive la Pezzopane in una nota -. Ho avuto contatti con il Ministero questa mattina. Se la Regione non risolverà entro tre o quattro settimane la situazione dell’Isa, erogando il giusto finanziamento, il Ministero ritirerà il milione e mezzo attribuito per il 2015 alla nostra Orchestra e lo distribuirà alle altre orchestre italiane. E’ un vero scandalo. La Regione, o almeno un pezzo trasversale composto dal centrodestra e da alcuni della cosiddetta maggioranza, boccia quello che il Ministero premia. E’ davvero paradossale lo spettacolo a cui stiamo assistendo in Consiglio regionale, dove ieri – osserva la senatrice – la colpevole assenza di una parte dei consiglieri ha decretato un’altra fumata nera sul futuro dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese. La Regione sta buttando alle ortiche oltre 40 anni di storia gloriosa della Sinfonica. Tournée in tutto il mondo e un successo che ha portato l’Istituzione Sinfonica Abruzzese ad entrare nel novero delle dodici orchestre regionali riconosciute dallo Stato. Si tratta di un’Istituzione che dovrebbe essere il vanto di un’intera regione, di un intero territorio, invece è lasciata alla mercé delle solite divisioni campanilistiche e di assurde trattative mercantili. Non se lo meritano i 50 dipendenti dell’Istituzione, che, da mesi senza stipendio, hanno continuato a suonare per amore della musica e del loro lavoro. La Regione si doti di un progetto culturale, dove tutti si sentano coinvolti e non faccia diventare la migliore Orchestra un fatto di bieco campanile. Così facendo con la politica dei veti incrociati – conclude la senatrice Pezzopane – l’Abruzzo non va da nessuna parte. Il Presidente ed i partiti di questa maggioranza compiano il giusto passo di responsabilità e il necessario atto d’amore per L’Aquila, l’Abruzzo, la musica e la cultura”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Stefania Pezzopane, per l’Isa oltre al danno la beffa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*