Piano Sviluppo Rurale 2014-2020: Arriva l’ok della Ue

Piano Sviluppo Rurale 2014-2020: Arriva l’Ok della Ue, a renderlo noto in un comunicato l’assessore regionale Dino Pepe.

 Lo strumento fondamentale della Politica Agricola Comunitaria , in coerenza con gli obiettivi di Europa 2020 (crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva), prevede azioni ed interventi per il mondo rurale della nostra Regione.  Dal rilancio del Psr 2007-2013, che all’epoca dell’insediamento della Giunta D’Alfonso era fermo al 60% della spesa, alla predisposizione del nuovo documento per le annualità 2014-2020, la Regione, settore Agricoltura, ha inteso dare massima priorità a quello che é considerato il principale strumento programmatorio di sviluppo per l’economia agricola abruzzese.

“la premura e il senso di  responsabilità ci ha spinti ad intensificare i comunitari competenti. II lavoro e la perseveranza hanno dato i risultati auspicati. – spiega nella nota l’assessore Pepe – Un sentito  ringraziamento va ai soggetti componenti ii  Tavolo di partenariato  regionale  in rappresentanza  delle  Istituzioni,  delle partnership  agricole,  economiche,  sociali,  ambientaliste  e  dei consumatori per l’intensa attivita di relazione e di collaborazione.”

La dotazione finanziaria a disposizione per i prossimi 7 anni e di oltre 432 milioni di euro, di cui 67 milioni co-finanziati dal bilancio  regionale:  

 “Le  ‘parole  chiave”  del  nuovo PSR – scrive ancora Pepe – sono:  giovani,  competitività,  innovazione, ricerca,  bioenergia, banda ultra-larga, aggregazione, promozione  delle filiere  alimentari, sviluppo economico delle comunità rurali, inclusione sociale, tutela e valorizzazione della biodiversità,  dell ‘acqua, del suolo e delle risorse forestali e naturali. Strategica é  la Nostra  attenzione  rivolta   ai  nuovi  insediati,   con  una dotazione finanziaria considerevole messa a disposizione dei  giovani  che vogliono iniziare un attività agricola in Abruzzo  e favorire, in tal modo, ii ricambio generazionale.”

 Altri profili innovativi sono quelli dell ‘aggregazione degli operatori  per lo sviluppo di reti tra filiere produttive agricole e della valorizzazione delle attivita extra-agricole come l agricoltura sociale.

” Inizia ora una  fase nuova  ed altrettanto importante su cui intendiamo concentrare, nel prossimo periodo,gli sforzi dell’Assessorato: la fase della  “comunicazione”  di questo nuovo strumento insieme ai potenziali portatori di interesseL ‘occasione e gradita per invitare tutta la comunita agricola e rurale regionale a contribuire  sin da ora a questo cammino  di crescita,  di sviluppo  e di rinascita  dell’agricoltura   abruzzese.”

La soddisfazione della CIA:

La Cia d’Abruzzo esprime soddisfazione per l’avvenuta approvazione, da parte della Commissione Europea, del Piano di svilupppo rurale (PSR) per il periodo 2014/2020, frutto di una proficua concertazione tra l’assessorato all’Agricoltura e le organizzazioni professionali Agricole, collaborazione che, come CIA, auspichiamo continui anche per il futuro. Ora,  e’ necessario operare celermente per la pubblicazione dei Bandi a favore delle imprese agricole e dei giovani. La CIA auspica che la gestione del PSR abbia tempi certi nelle fasi di istruttoria e di pagamento e che la macchina amministrativa della Regione ne garantisca la speditezza. La CIA d’Abruzzo – conclude la nota – si attivera’ con i propri uffici e le proprie professionalita’ per rispondere al meglio alle esigenze degli agricoltori che hanno necessita’ di ammodernare, sviluppare e consolidare le proprie imprese.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Piano Sviluppo Rurale 2014-2020: Arriva l’ok della Ue"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*