La piscina provinciale di Pescara é ancora chiusa

La piscina provinciale di Pescara é ancora chiusa, malgrado i lavori siano finiti da 7 mesi.

A denunciarlo con rammarico l’ex presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa che si é anche scagliato contro l’attuale presidente Antonio Di Marco, assente ingiustificato stamane nella riunione in commissione.

Questa mattina il Presidente della Provincia di Pescara, invitato dalla commissione comunale “sanità e sport”, non si è presentato, senza delegare consiglieri o tecnici della provincia,
La presenza della “provincia” sarebbe sicuramente servita per comprendere come mai a distanza di ben sette (7) mesi dalla conclusione dei lavori riguardanti la riqualificazione della piscina provinciale , l’impianto non è stato ancora riaperto al pubblico, oltre al fatto che la provincia ad oggi ancora non ha redatto e tantomeno pubblicato il bando per l’assegnazione della gestione della piscina.
L’ex presidente della provincia Guerino Testa , ricorda che i lavori appaltati e partiti durante gli ultimi mesi del suo mandato hanno riguardato il piano vasca, la vasca, l’impianto di trattamento aria e l’impianto elettrico per circa euro 400.000,00, oltre ai lavori per ulteriori euro 260.000,00 relativi alla realizzazione dell’impianto solare termico che permetterà di avere un risparmio notevole sui consumi delle utenze.E’ molto grave il lassismo del centro sinistra e del presidente Di Marco , impegnato maggiormente a farsi immortalare fotograficamente durante le sue “scampagnate” , oppure a fare riunioni inconcludenti o l’ennesimo rimpasto dei dirigenti, invece di cercare di portare a conclusione i tanti lavori avviati dalla giunta Testa.
In conclusione Testa ricorda a Di Marco che la piscina provinciale , che durante la gestione De Dominicis non era mai stata oggetto di manutenzione, rappresenta per quella zona di città un punto di riferimento sportivo, sociale e scolastico fondamentale .

Sii il primo a commentare su "La piscina provinciale di Pescara é ancora chiusa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*