Abruzzo, Coni e Miur, insieme contro l’obesità infantile

Regione Abruzzo, Coni e Miur insieme contro obesità infantile, cattive abitudini alimentari e abitudine alla sedentarietà. Nel calendario dei primi Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia non ci sono solo competizioni sportive, ma anche momenti di riflessione sugli stili di vita del nostro Paese.

I Giochi, in corso da ieri a Pescara, rappresentano infatti anche un’occasione utile per cercare soluzioni ad uno dei problemi più preoccupanti dell’epoca attuale: l’obesità infantile. Ovviamente, educazione alimentare e motoria devono partire  presto, sin dalle prime classi delle elementari. In Abruzzo circa il 40% dei bambini è affetto da problemi di obesità, un dato che ci confina agli ultimi posti della classifica nazionale. Partendo da questo dato, l’assessorato regionale alla Sanità e il Coni hanno deciso di sottoscrivere un progetto di prevenzione finalizzato alla promozione nelle scuole dell’attività motoria e di corretti stili alimentari. Il protocollo d’intesa che mette insieme Regione Abruzzo, Coni, Ufficio scolastico regionale e Università di Chieti-Pescara e L’Aquila è stato firmato oggi nel padiglione ex Cofa del Porto turistico di Pescara. Il progetto prevede l’avvio di attività motoria nelle classi prima e seconda delle scuole primarie abruzzesi. A sottoscrivere l’intesa sono stati l’assessore alla Programmazione sanitaria Silvio Paolucci, il presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò e quello regionale Enzo Imbastaro, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Ernesto Pellecchia, il Rettore dell’Università di Chieti-Pescara Carmine Di Ilio e la docente Maria Giulia Vinciguerra dell’Università dell’Aquila.

“Abbiamo creduto fin dall’inizio al progetto – ha esordito l’assessore Paolucci – perché rende protagonisti i bambini e le famiglie. Sappiamo benissimo che i numeri sull’obesità che riguardano i bambini abruzzesi hanno bisogno di attenzione ed è in questo senso che abbiamo deciso di investire in prevenzione con un progetto che porta l’attività motoria e non solo nelle scuole della nostra regione. Non solo, già dal 2015 le azioni contro l’obesità dei bambini entreranno nei Livelli essenziali di assistenza. Naturalmente – prosegue l’assessore – ci siamo rivolti in primis al Coni e a seguire alle Università e all’istituzione scolastica, mettendo insieme la competenza sportiva, quella scientifica delle Università e l’organizzazione territoriale delle scuole”.

La Regione ha destinato al progetto, che partirà a settembre, oltre un milione di euro, finanziamenti destinati alle attività nelle prime e seconde classi delle scuole elementari. Dai primi giorni di settembre inizieranno gli incontri con i dirigenti scolastici; a seguire il bando pubblico per il reperimento dei docenti di Scienze motorie che andranno a sviluppare i progetti nelle scuole e infine l’avvio, previsto per il mese di ottobre.

“La scelta dell’Abruzzo di finanziarie il progetto di prevenzione – ha detto il presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò – è una scelta lungimirante che guarda alle future generazioni e al benessere dei cittadini. Il Coni investe circa 10 milioni di euro l’anno in iniziative extra sportive perché dobbiamo essere in grado di leggere e interpretare i cambiamenti in atto anche nello sport. Certo è – ha concluso Malagò – che la volontà e il desiderio mostrati dalla Regione Abruzzo di aggredire il problema dell’obesità sono di grande rilevanza, ed è questa la strada maestra da seguire”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, Coni e Miur, insieme contro l’obesità infantile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*