Movimento Vita Indipendente chiede chiarimenti

disabili-sit-in-scuola

Movimento Vita Indipendente chiede chiarimenti e ottiene un incontro. Sollecitato dal Movimento Vita Indipendente, l’incontro è stato concesso dai funzionari della Regione Abruzzo che si occupano di welfare e politiche sociali.

Lo scopo della riunione era la definizione di alcuni punti attinenti la presentazione delle domande di Vita Indipendente, sulla base della legge n. 57 del 2012, in scadenza al 31 gennaio. Si tratta di contributi gestibili direttamente, previa rendicontazione, dalla persona diversamente abile. La novità principale introdotta dalla legge, già operativa in altre regioni italiane, è che il disabile può scegliere personalmente da chi farsi aiutare nella gestione del quotidiano.

“Il 21 gennaio, come rappresentanti del Movimento Vita Indipendente Abruzzo, siamo stati ricevuti dal Angelo Muraglia del dipartimento per la Salute e il Welfare della Regione; all’incontro era presente anche Rossella Di Meco, responsabile delle Politiche Sociali. Abbiamo chiesto delle direttive precise sulla gestione delle domande, per evitare difformità sulla formulazione, sulle scadenze, sulla completezza documentale. Abbiamo inoltre chiesto lumi sulle valutazioni delle equipe multidimensionali, che dovrebbero comprendere professionalità in grado di valutare anche situazioni di particolare gravità sociale, in modo da attribuire priorità ai bisogni sanitari rispetto a quelli sociali”.

Ora, secondo quanto previsto dalla Legge regionale, si terranno altre riunioni con gli enti valutatori delle domande, allo scopo di scongiurare possibili ricorsi ed eventuali richieste di risarcimento che potrebbero ritardare l’erogazione anche agli aventi diritto.

Nel corso della riunione con i rappresentanti del Movimento Vita Indipendente Abruzzo, la Di Meco ha riferito che il 13 gennaio l’assessore regionale Marinella Sclocco ha inviato una lettera ai 35 Enti d’Ambito Sociali per ribadire alcuni punti fermi cui attenersi. La documentazione ISEE, da presentare con la domanda, potrà essere presentata entro il 10 marzo 2016.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Movimento Vita Indipendente chiede chiarimenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*