Pescara: la seduta del consiglio regionale

pescara comune

Pescara: consiglio regionale, dall’apertura della seduta con la celebrazione del giorno della memoria alla modifica della normativa sulla cooperazione sociale. Dandolo nominato alla corte dei conti regionale.

La seduta pescarese si è aperta con la celebrazione della giornata della memoria, che ha visto la partecipazione degli studenti del liceo musicale Misticoni-Bellisario di Pescara. Il presidente del consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, ha aperto i lavori ricordando la Shoah.

Poi è stata la volta degli interventi dei consiglieri regionali Leandro Bracco (Gruppo Misto), Camillo D’Alessandro (Pd) e in chiusura del presidente della giunta regionale, Luciano D’Alfonso.

L’assemblea hadiscusso una serie di interrogazioni e interpellanze presentate dai consiglieri regionali e ha approvato il progetto di legge di modifica della normativa in materia di cooperazione sociale.

Subito dopo è stato designato un componente della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti della Regione Abruzzo: a seguito della votazione è stato nominato Antonio Dandolo con 18 voti.

In chiusura il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti (RF) ha chiesto l’impegno della giunta regionale per evitare lo spostamento del presidio di Ferrovie Italiane dalla sede di Avezzano alla sede di Tivoli a partire dal mese di marzo.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Pescara: la seduta del consiglio regionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*