Sanità: Cdm decide, Abruzzo fuori da commissariamento

dalfonso-delrio1

L’annuncio a caldo sulla pagina Facebook del presidente D’Alfonso: il Consiglio dei Ministri ha deciso, l’Abruzzo fuori dal commissariamento della sanità.

Lo scrive, al termine dell’incontro a Palazzo Chigi, sulla sua pagina Facebook lo stesso Luciano D’Alfonso “postando” la foto: “Al Consiglio dei Ministri (con Silvio Paolucci) che ha deliberato l’autonomia regionale recuperata in capo all’Abruzzo.”
Stamani era stata la Conferenza delle Regioni, riunita a Roma, a dare il via libera all’uscita dal Commissariamento.

Il Consiglio dei ministri ha approvato la fine del commissariamento della sanità della Regione Abruzzo. Lo annuncia il presidente Luciano D’Alfonso, all’uscita da Palazzo Chigi al termine della riunione. “Ci riprendiamo il nostro destino – risponde a chi lo interpella – siamo la prima Regione uscita da un commissariamento durante nove anni. Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi sia di riordino dei conti che di performance per qualità e quantità di servizi alla salute”, sottolinea. La fine del commissariamento non significa arbitrio – prosegue D’Alfonso – ma cultura della programmazione, valorizzazione del significato dei dati: faremo sì che si inauguri una nuova stagione di investimenti, innovazioni, formazione del capitale umano e diritti della salute sostenibili”. Il lavoro che ha portato alla fine del commissariamento, ci tiene a sottolineare il presidente della Regione Abruzzo, “ha coinvolto la comunità sanitaria, la comunità dei cittadini e delle istituzioni. Ringrazio inoltre – conclude – i ministeri competenti, il ministro Lorenzin, il sottosegretario De Vincenti e il presidente Renzi”.

Domani ci sarà una conferenza stampa proprio sull’uscita dell’Abruzzo dal regime di commissariamento della sanità, alle ore 12, nella sede di Pescara della Regione. Interverranno il sottosegretario di Stato alla salute Vito De Filippo, il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso e l’assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci, per il quale “E’ un risultato che ci riempie d’orgoglio frutto di un lungo lavoro, che negli ultimi due anni ha visto questa amministrazione regionale lavorare senza sosta per restituire agli abruzzesi la gestione della sanità. E un ringraziamento va al presidente Luciano D’Alfonso e alla struttura commissariale per la fiducia che hanno riposto in me. Oltre, naturalmente, al prezioso lavoro di accompagnamento, indirizzo e monitoraggio reso dai ministri dell’economia, delle finanze e della salute, e delle strutture tecniche competenti. Ci sono stati momenti difficili, ma tutte le scelte che sono state prese, avevano l’unico obiettivo di migliorare la qualità dell’offerta sanitaria ai nostri utenti”.

Di seguito le dichiarazioni del Presidente D’Alfonso da noi raggiunto telefonicamente

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Sanità: Cdm decide, Abruzzo fuori da commissariamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*