Mattarella ricorda nel discorso Rigopiano e terremoto

Il neo presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella sede della Corte Costituzionale, Roma, 31 gennaio 2015. ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo discorso di fine anno, ha ricordato la tragedia di Rigopiano e il terremoto del centro Italia.

Dieci minuti di discorso agli Italiani, quello del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, la sera del 31 dicembre. Tra i vari argomenti e temi affrontati, Mattarella ha voluto ricordare la tragedia di Rigopiano ed esprimere solidarietà ai parenti delle 29 vittime. Ha poi avuto un pensiero per coloro che hanno subito il terremoto del centro Italia e si trovano ancora in una difficile situazione affermando che la ricostruzione deve continuare a ritmo serrato. I parenti delle vittime di Rigopiano, in particolare, hanno preso ovviamente positivamente il pensiero che il capo della Stato ha avuto nei confronti delle vittime della valanga.

Lo stralcio del discorso del Presidente Mattarella

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Mattarella ricorda nel discorso Rigopiano e terremoto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*