Pescara: slot a tempo contro gioco d’azzardo

slot

Slot a tempo contro il gioco d’azzardo patologico: l’ordinanza del sindaco di Pescara piace nella sostanza ma ci sono polemiche sulle modalità.

E’ stata presentata l’ordinanza del sindaco di Pescara Marco Alessandrini, relativa alla disciplina degli orari per le Sale da Gioco autorizzate, come forma di contrasto al gioco d’azzardo patologico. Tutti d’accordo nel contrastare il gioco d’azzardo patologico che pone Pescara, tra le città più a rischio d’Italia. Tuttavia, gestori e titolari di bar e alcuni consiglieri di opposizione e non solo, mostrano perplessità su alcuni passaggi dell’ordinanza, che a loro detta, non risolverebbe nemmeno in parte il problema.

Alla conferenza stampa oltre al sindaco Marco Alessandrini, hanno preso parte il responsabile del Sert Fausto D’Egidio, il presidente della Commissione Consiliare Sanità Tonino Natarelli e la consigliera Daniela Santroni, il responsabile cittadino Pd Moreno Di Pietrantonio che si sono occupati della materia.

Il servizio del Tg8

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: slot a tempo contro gioco d’azzardo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*