Fallimento Cirsu: Regione ricorre in appello

Discarica- rifiuti

Fallimento Cirsu: Regione ricorre in appello. Il Governatore d’Abruzzo Luciano D’Alfonso, ha dato mandato all’Avvocatura regionale di presentare un ricorso in appello contro la sentenza di fallimento del Consorzio per la gestione dei rifiuti nel teramano.

Nel corso di un incontro svoltosi a L’Aquila . Il presidente della giunta regionale D’Alfonso ha comunicato la decisione ai sindaci dei comuni di Bellante, Morro d’Oro, Notaresco, Mosciano, Giulianova e Roseto, soci del Consorzio. Alla riunione erano presenti anche il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, il direttore generale Cristina Gerardis, la responsabile dell’Avvocatura regionale Stefania Valeri e il responsabile della segreteria del presidente Claudio Ruffini.

Il Governatore D’Alfonso ha affermato che “Cirsu  puo’ definirsi come un attore di prim’ordine nel panorama regionale della gestione integrata dei rifiuti per cui, con un importante programma di riordino, l’intera provincia di Teramo potra’ beneficiarne. Per questo riteniamo che con uno sforzo di efficentamento e di investimento, con interventi di manutenzione straordinaria e ammodernamento, potra’ avere tutti i numeri per divenire polo integrato nel sistema regionale”.

Sii il primo a commentare su "Fallimento Cirsu: Regione ricorre in appello"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*