Di Marco (Upi): “Salve le Province d’Abruzzo”

antonio-dimarco

Salve le Province d’Abruzzo. Garantiti i servizi per il 2015, si pensa alla strategia per i prossimi anni. Lo riferisce il presidente dell’Upi Di Marco.

Le Province abruzzesi tirano un sospiro di sollievo e incassano correttivi dagli emendamenti al decreto enti locali pubblicato il 19 giugno scorso. Il Senato ha infatti approvato gli emendamenti che correggono quel decreto-legge e consentono la sopravvivenza delle province fino a dicembre 2015. Si pensa alla strategia per i prossimi anni e il Presidente dell’Upi Abruzzo, Antonio Di Marco, ha illustrato quelle che potrebbero essere vere e proprie novità.

“E’ un giorno molto positivo per le Province italiane e abruzzesi. Con l’aiuto di alcuni senatori abruzzesi e non – dice Antonio Di Marco – abbiamo ottenuto parecchi risultati. Tra questi la possibilità di approvare il bilancio entro settembre, di fare alcune necessarie assunzioni a tempo determinato, di vederci decurtare le sanzioni per lo sforamento del Patto di Stabilità. Non solo. Il ministro dell’Economia Padoan ha lasciato intravedere nuove possibilità per le Province che, in accordo con la Regione, potrebbero anche gestire nuovi servizi – conclude Di Marco – come quello della gestione del patrimonio idrico e dei rifiuti.”

Sii il primo a commentare su "Di Marco (Upi): “Salve le Province d’Abruzzo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*