Un consiglio ad hoc sul mercato da spostare

mercato-senegalesi

Giovedì si terrà a Pescara un consiglio comunale ad hoc sul mercato etnico, oggi nelle aree di risulta, da spostare altrove. Invitata la cittadinanza.

Una problematica, quella del mercato etnico dell’Area di risulta, che da vent’anni rappresenta una criticità per Pescara: una delocalizzazione che ha animato anche molti dibattiti in città. Ora sembrerebbe che la giunta Alessandrini abbia individuato una soluzione fino ad oggi mai considerata: il terzo sottopasso della Stazione Centrale, attualmente murato. L’area risponde, infatti, ad una serie di requisiti positivi a partire proprio dalla sicurezza e dalle caratteristiche dello spazio, migliorativi rispetto all’ipotesi dell’area di via De Gasperi adiacente al rilevato ferroviario. Si tratta di una galleria lunga 90 metri e larga 20, pronta ad ospitare circa 100 bancarelle. Dovranno essere svolti lavori di ritinteggiatura, di potenziamento dell’illuminazione, nonché di realizzazione di due cancelli all’entrata e l’uscita, di servizi igienici e di un impianto di videosorveglianza.
Ipotesi per la quale è stata messa al corrente anche la comunità senegalese, per mezzo del portavoce dell’associazione ricevuto venerdì dal sindaco Alessandrini,  e ad una prima analisi si è detta favorevole a tale ipotesi. Giovedì, quindi, la seduta di consiglio ad hoc fissata per le ore 16.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Un consiglio ad hoc sul mercato da spostare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*