Mancano i fondi per l’argine del Salinello, cantiere fermo

Mancano i fondi per i lavori lungo l’argine del fiume Salinello e il cantiere è paralizzato. Il sindaco Mastromauro scrive a D’Alfonso.

Una situazione che con l’arrivo dell’inverno rischia di creare nuovi problemi di dissesto idrogeologico nelle aree lungo il fiume Salinello: per questo  il sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, ha chiesto l’intervento del presidente Luciano D’Alfonso affinchè vengano sbloccati subito i fondi già destinati a questo cantiere.

“Dal presidente della Provincia di Teramo Renzo Di Sabatino – dichiara il sindaco – ho appreso che i lavori per la messa in sicurezza degli argini del Salinello, dopo l’avvio di qualche mese fa, sono stati interrotti a causa di problemi relativi all’erogazione dei fondi dalla Regione, che finanzia gli interventi, alla Provincia, ente che ha il compito di eseguirli. Allo stato attuale – conclude Mastromauro – non un solo tratto di argine danneggiato è stato ancora sistemato nel territorio comunale di Giulianova e la preoccupazione cresce”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Mancano i fondi per l’argine del Salinello, cantiere fermo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*