Discarica Bussi, Lolli scrive al ministro Galletti

Chiede ‘un incontro per ristabilire ruoli e certezze sul sito di Bussi’, il vicepresidente della Giunta regionale Lolli al ministro dell’Ambiente Galletti.

Sollecita, direttamente al ministro Galletti, un incontro il prima possibile ‘ per ristabilire con chiarezza compiti e funzioni di ognuno in merito al sito di Bussi’. Così Giovanni Lolli in una lettera indirizzata a Roma e destinata a smuovere la cristallizzata situazione relativa al sito di Bussi. Tra le righe della missiva si può leggere il tentativo di ricondurre sotto la direzione del ministero dell’Ambiente il difficile e complesso processo di reindustrializzazione e bonifica dell’area.

“La vicenda – scrive Lolli a Galletti – sta vivendo una fase di incertezza procedimentale che necessita di un raccordo istituzionale tra tutti i protagonisti del complesso processo. Un intervento del Ministro può essere molto importante proprio per arrivare al più presto alla stipula di un accordo tra le parti. Un accordo – conclude Lolli nella lettera al ministro Galletti – che sia in grado di coniugare il processo di bonifica con  quello di un’auspicata e indispensabile reindustrializzazione del sito per cercare di dare risposte, e garanzie, ad un territorio che porta addosso i segni di una profonda ferita”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Discarica Bussi, Lolli scrive al ministro Galletti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*