Aria inquinata a Pescara, chieste dimissioni Del Vecchio

Il coordinatore di ‘Pescara mi piace’, Fiorilli chiede le dimissioni di Del Vecchio per i dati che evidenziano l’inquinamento dell’aria pescarese.

I dati relativi allo stato di inquinamento dell’aria a Pescara fa gridare all’incapacità amministrativa del vicesindaco, nonchè assessore al traffico Del Vecchio, il coordinatore del movimento ‘Pescara mi piace’. Secondo Fiorilli ‘sono stati sufficienti 17 mesi di governo del sindaco Alessandrini per far ripiombare Pescara nel peggiore degli incubi, con i dati delle polveri nell’aria alle stelle e lo smog che è tornato a soffocare il centro cittadino e la periferia. E per correre ai ripari il vicesindaco che fa?- si domanda Fiorilli- Scopiazza le iniziative attuate dal centro-destra, come le domeniche ecologiche o le targhe alterne, ma lo fa male, perché il centro-destra alle iniziative tampone ha saputo affiancare soluzioni strutturali che avevano eliminato il problema, come la chiusura al traffico di corso Vittorio Emanuele e l’apertura di tre diverse direttrici di collegamento’. Annunciando esposti in Procura, Fiorilli chiede intanto la testa di Del Vecchio ‘ reo – a suo dire- di restar comodo in poltrona mentre Pescara sprofonda in disagi ed emergenze’.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Aria inquinata a Pescara, chieste dimissioni Del Vecchio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*