M5S, ‘I controllati ora scelgono (e pagano) i controllori’

-Sara-Marcozzi-

‘E’ giusto che il controllato nomini e finanzi i controllori?’ A domandarselo i consiglieri regionali del M5S facendo riferimento alle nomine di due consiglieri della Corte dei Conti da parte della Giunta regionale.

‘380 mila euro saranno stanziati dal bilancio del Consiglio Regionale per dare la possibilità alla Giunta di nominare, per la prima volta nella storia di questa Regione, due consiglieri della Corte dei Conti. Può il controllato nominare e finanziare i controllori?’. A sollevare perplessità e polemiche sono i consiglieri regionali pentastellati Marcozzi e Pettinari facendo riferimento alle due nomine di altrettanti consiglieri della Corte dei Conti che la Giunta regionale intende compiere. ‘Una manovra che, seppur consentita da legge, non dovrebbe rappresentare una priorità in sede di discussione del bilancio del consiglio regionale- incalzano i grillini-. E’ importante che un organo di controllo come la Corte dei Conti mantenga massima indipendenza dalla Giunta Regionale, al fine di garantire la libertà di giudizio e controllo che la Corte esercita. Quanto alla cifra ‘ impegnata’, i due consiglieri sottolineano con sdegno il fatto che ‘380 mila euro sono fondi importanti e in un momento di estrema crisi come quello che stiamo attraversando, un governo regionale responsabile dovrebbe utilizzarli per dare dignità a categorie deboli piuttosto che per la nomina di due consiglieri della Corte dei Conti’.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "M5S, ‘I controllati ora scelgono (e pagano) i controllori’"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*