Nuova Pescara, domani la proposta di legge

Verrà depositata domani la proposta di legge per la ‘Nuova Pescara’ ( che prevede la fusione dei Comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore): due i testi che saranno depositati.

Due i testi che saranno depositati, contenenti due diversi percorsi di integrazione, su cui saranno chiamati a decidere, sulla base di un attento dibattito, la commissione consiliare competente e dunque il Consiglio regionale. Accanto al processo di fusione dei tre Comuni, prevista una Conferenza del Sistema Urbano di Chieti e Pescara. ‘La fusione, che sarà monitorata da un Osservatorio tecnico che ne misurerà l’impatto e l’allineamento istituzionale in termini di efficienza e adeguatezza sulla vita di imprese e famiglie, sarà avviata da subito con una forte cessione di competenze e di sovranità al costituendo Comune di Nuova Pescara nei settori dell’urbanistica, della pianificazione territoriale, della tutela dell’ambiente, dell’approvvigionamento energetico, della mobilità, della promozione turistica e in altri che sono individuati nel testo proposto’. Così la spiegazione affidata ad un breve comunicato a firma del governatore D’Alfonso. Si istituirà un’assemblea costitutiva formata dai tre consigli comunali, con un Comitato per la fusione composto dai tre sindaci e dal Presidente della Regione, che si metteranno subito al lavoro.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Nuova Pescara, domani la proposta di legge"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*