Dipendenti 4 province: via libera verso la Regione

Sottoscritto il primo degli accordi con le 4 amministrazioni provinciali abruzzesi per il trasferimento di circa 150 dipendenti in uffici della Regione. Previsto un investimento di 5 milioni e 600 mila euro.

Si tratta del primo step di un cronoprogramma stabilito sulla base della normativa nazionale e regionale che prevede un investimento complessivo di 5 milioni e 600 mila euro ed è relativo, principalmente, a settori relativi all’ambiente, all’energia e all’industria. L’intesa siglata oggi sarà ora recepita in una delibera di Giunta regionale che verrà approvata entro 30 giorni. Dopo la pubblicazione sul Burat il personale assegnato prenderà effettivamente servizio. “Ci sono ancora una serie di questioni da approfondire – ha commentato il vice presidente della giunta Giovanni Lolli – che verranno affrontate nei prossimi giorni, a partire dal ruolo che dovranno avere i Comuni e gli uffici periferici dello Stato nella ricollocazione del personale delle Province”. In tutto i dipendenti interessati sono 712.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Dipendenti 4 province: via libera verso la Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*