Ricostruzione L’Aquila: Pezzopane risponde a Brignone

gru ricostruzioneRicostruzione L'Aquila

Ricostruzione L’Aquila: Pezzopane risponde a Brignone sulla questione riguardante la ricostruzione del post terremoto a L’Aquila e nell’area del cratere sismico .

La  senatrice del Pd Stefania Pezzopane replica all’on Brignone che nei giorni scorsi ha presentato un’interrogazione sul Gran Sasso . Pezzopane afferma che ” la ricostruzione dell’Aquila e del cratere e’ una questione nazionale. Chi se ne occupa come me, per far sviluppare il territorio e non per frenare, lo fa con la consapevolezza di lavorare per una questione che valica i confini locali. Altro che collegio elettorale. La deputata Brignone ha mai messo piede a L’Aquila? Ha respirato l’aria che stiamo respirando dal 6 aprile? Lo sa quanti giovani cercano lavoro e quanti disoccupati e cassintegrati ci sono? E” mai stata a Campo Imperatore e ad Assergi a parlare con gli operatori? Ha mai incontrato gli amministratori locali? O si e’ limitata a scopiazzare qualche velina inviata da chi sta comodamente a casa a pontificare? Si’, mi occupo del mio collegio – prosegue la senatrice- dell’Aquila e dell’Abruzzo e continuero’ a farlo, anche per difendere questo territorio da chi ogni tanto si alza la mattina e racconta di noi cose che non stanno ne’ in cielo ne’ in terra. Lobby ed interessi contrari a quelli di questa terra. Forse la collega marchigiana non si e’ accorta che questo territorio sta cercando faticosamente di recuperare non solo il patrimonio edilizio e culturale, dopo il terremoto, ma che ce la sta mettendo tutta per dare una spinta alla sua economia e al rilancio delle attivita’ produttive. Valorizzare il Gran Sasso equivale a far vivere la nostra montagna, ad attrarre turismo, non solo montano ed invernale, a dare una boccata d’ossigeno alle attivita’ produttive e agli operatori economici. Il Piano d’area del Gran Sasso prevede progetti importanti, la ristrutturazione dell’albergo storico e dell’ostello di Campo Imperatore; le opere di urbanizzazione primaria come fogne, illuminazione, acqua e depuratore; la sostituzione delle Fontari; il ripristino ambientale del vecchio tracciato Fontari; la cabinovia di collegamento Fossa di Paganica-Scindarella; la seggiovia Fossa di Paganica; la cabinovia Montecristo. Un pian approvato dal Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, che tiene conto dello sviluppo sostenibile della montagna, come d’altronde e’ accaduto e accade in altre regioni d’Italia, che hanno fatto dello sviluppo della montagna il loro punto forte. Non e’ impedendo l’ammodernamento degli impianti sciistici che risolleveremo le sorti di questo territorio e chi lavora e vive qui da anni ne e’ consapevole. Impedire la realizzazione del progetto forse rispondera’ a logiche partigiane, che di certo non hanno a cuore lo sviluppo del nostro territorio”.

 

Articolo sull’intervento dell’on Brignone:

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Ricostruzione L’Aquila: Pezzopane risponde a Brignone"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*