Porti, l’Abruzzo sta con Civitavecchia

Porti, l’Abruzzo sta con Civitavecchia e “lascia” ad Ancona la propria autonomia. Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto attuativo sulla riforma dei porti: parte il nuovo sistema delle Autorità portuali, ridotte da 24 a 15.

Sono le Regioni, con proprio atto deliberativo, a decidere a quale Autorità portuale aderire. L’Abruzzo punta sul porto del Lazio e si propèone come cerniera tra Tirreno e Adriatico.

“L’Abruzzo commenta Camillo D’Alessandro, consigliere regionale con delega ai trasporti – ha già scelto e costruito da tempo la sua naturale vocazione. Noi saremo il mare Adriatico di cui ha bisogno Civitavecchia, realizzando così il collegamento tra i due mari, Adriatico e Tirreno, e poi ponte verso i Balcani. Lo abbiamo già rappresentato al Ministero, lo abbiamo scritto nei nostri atti di programmazione e il presidente D’Alfonso lo preciserà al ministro Graziano Delrio, che di sicuro condividerà la nostra impostazione”.

A chi si domanda come mai Civitavecchia venga preferita ad Ancona, D’Alessandro dribbla il campanile affermando che la naturale autonomia del porto marchigiano non sia estendibile alla portualità abruzzese.

“L’interesse dell’Abruzzo – ribadisce – si chiama Civitavecchia. Ora il punto è stabilire le modalità di alleanza con l’Autorità portuale di Civitavecchia, un’alleanza amministrativa tra due autonomie o in alternativa una unica autorità portuale interregionale. La scelta – commenta infine D’Alessandro – dipenderà dal rapporto costi/benefici per il sistema portuale abruzzese ma in entrambi i casi la scelta c’è ed è Civitavecchia. Con le Marche possiamo stringere altre sinergie”.

Intanto Ancona esulta per la confermata autonomia:

“Da oggi – commenta il deputato del Pd Emanuele Lodolini – comincia la vera sfida. Anche per Ancona, che non solo mantiene l’autonomia ma viene potenziata. È il successo di tutto il sistema e della filiera inter-istituzionale che ha funzionato al meglio. Non era una battaglia di campanile come ho sempre sostenuto. Ma una rivendicazione giusta per la dignità e lo sviluppo del nostro territorio”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Porti, l’Abruzzo sta con Civitavecchia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*