Parco Costa Teatina, ministero: “Per noi no a nuova perimetrazione”

Parco Costa Teatina: in una lettera alla Presidenza del Consiglio e al Presidente della Regione D’Alfonso, il Direttore Generale del Ministero dell’ Ambiente ricorda: “La perimetrazione per noi è una sola, quella già conclusa dal Commissario”.

Non ci sono margini per una iniziativa di perimetrazione del Parco della Costa Teatina diversa da quella già presentata dal commissario Giuseppe De Dominicis. Lo afferma in una lettera inviata al dipartimento della Presidenza del Consiglio e al Presidente della Regione Luciano D’Alfonso, il Direttore Generale per la protezione della natura e del mare del Ministero dell’Ambiente Maria Carmela Giarratano, spiegando che per quanto riguarda il ministero stesso la proposta della Regione interviene a iter già concluso, rigettando dunque la… palla nel campo della Presidenza del Consiglio. Non è uno stop definitivo all’ipotesi di perimetrazione-bis, ma poco ci manca: l’ultima parola spetta dunque a Palazzo Chigi, che però dovrà tenere conto dei pesanti rilievi di merito contenuti nella lettera.

SCARICA QUI IL TESTO INTEGRALE

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Parco Costa Teatina, ministero: “Per noi no a nuova perimetrazione”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*