No Triv Abruzzo, Melilla: “Gravi le risposte di Galletti”

“Deludente e grave”, secondo il deputato di Sel la risposta del ministro dell’ambiente all’interrogazione ispirata alla battaglia No Triv in Abruzzo.

 

Una riposta che, secondo Melilla comunica la sordità del Governo Renzi alla mobilitazione del popolo abruzzese, dei suoi Comuni, della sua Chiesa, della Regione, rispetto alla “sciagurata ipotesi di trasformare l’Abruzzo in un distretto minerario e petrolifero” buttando alle ortiche l’idea dell’Abruzzo regione verde d’Europa.

Melilla ribadisce la sua posizione di assoluta sintonia con i movimenti di lotta della regione contro le trivellazioni petrolifere e anche con la Giunta e il Consiglio Regionale che hanno deciso di promuovere un referendum, insieme ad altre Regioni adriatiche, su questo grande tema ambientale.

“Andremo avanti, come ho detto nella mia risposta alla Camera” -conclude-“per impedire con ogni mezzo pacifico le scelte scellerate di Ombrina e Elsa2 e rilanciare il sistema abruzzese dei Parchi Nazionali e delle Riserve Statali e Regionali”.

 

Leggi la risposta del ministro: Risposta On. Melilla

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "No Triv Abruzzo, Melilla: “Gravi le risposte di Galletti”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*