In Abruzzo nasce il… Partito Comunista

Presentazione a Pescara del Partito Comunista, il nuovo soggetto politico a cui ha dato vita Marco Rizzo.

L’ex segretario del Pdci ha presenziato all’iniziativa regionale di Pescara presso la Cgil a Pescara a sostegno della Costituzione. Partendo dal no alla guerra secondo l’art.11, si è approdati al tema dei migranti, con una forte critica nei confronti delle politiche dei governi anche di sinistra.

Rizzo ha affermato che: “Il grande capitale europeo sostituisce una classe lavoratrice autoctona, che ha ancora un minimo di coscienza di classe, con un esercito di disperati pronto a qualunque lavoro e condizione, pur di uscire dalla guerra e dalla fame, causati dallo stesso capitalismo. Un vero e proprio esercito industriale di riserva. Non capire questo significa non capire la realtà e favorire il populismo”.

Dal segretario regionale Antonio Felice critiche alle scelte in materia sanitaria, in particolare alla esternalizzazione dei CUP nelle Asl abruzzesi, che “avrà gravi conseguenze per l’occupazione, i salari e i diritti del personale, avviato verso una condizione di precarietà”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

1 Commento su "In Abruzzo nasce il… Partito Comunista"

  1. L’autore del pezzo sarà pure giornalista professionista dal 1997, ma intanto scrive che Rizzo è stato segretario del PDCI, quando in realtà ciò è totalmente falso: Rizzo è stato coordinatore della segreteria nazionale, non Segretario del partito, che son due cose diverse. Inoltre il “nuovo” partito di Marco Rizzo nasce come movimento politico nel 2009, assumendo poi l’attuale denominazione già dal Gennaio 2014. Ed anche in Abbruzzo il PC è già presente da tempo, candidandosi anche alle elezioni comunali di Cupello, inprovincia di Chieti. Le cose vanno scritte in maniera puntuale, non “tanto per”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*