Comunali in Abruzzo: si vota il 5 giugno, 72 città alle urne

elezioni

Comunali in Abruzzo: c’è l’ufficialità della data del 5 giugno nella quale sono 72 i Comuni abruzzesi chiamati a scegliere i nuovi sindaci e consiglieri alle amministrative, mentre l’eventuale ballottaggio è stato fissato al 19 giugno.

Per le operazioni di presentazione delle candidature, la scadenza è il trentesimo giorno antecedente la votazione, dunque tra il 6 e il 7 maggio. Nessuna della città abruzzesi chiamate al voto è capoluogo di Provincia.

In provincia di Chieti sono comunque diverse ed importanti le città chiamate alle urne. Si vota a Vasto, dove il sindaco uscente Luciano LaPenna non si ricandiderà, mentre cercheranno la conferma del consenso dei cittadini i sindaci di Lanciano, Francavilla al Mare e San Giovanni Teatino. In tutto sono 25 i comuni dove si vota: urne aperte anche a Archi, Carunchio, Casacanditella, Casalanguida, Casalbordino, Casoli, Celenza sul Trigno, Colledimacine, Dogliola, Fara San Martino, Fraine, Lama dei Peligni, Lentella, Pennadomo, Pietraferrazzana, Quadri, Rocca San Giovanni, San Martino sulla Marrucina, Sant’Eusanio del Sangro, Scerni e Tufillo.

In provincia de L’Aquila spicca la sfida inattesa di Sulmona, dove il precipitare della crisi politico amministrativa della giunta Ranalli ha portato alle dimissioni in blocco della maggioranza dei consiglieri comunali, al commissariamento e dunque alle elezioni anticipate giusto in tempo per la scadenza del 5 giugno. Altre 28 le città della provincia aquilana che rinnoveranno i consigli comunali:Alfedena, Bisegna, Calascio, Campotosto, Canistro, Capitignano, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio, Cerchio, Civita d’Antino, Civitella Roveto, Cocullo, Fossa, Ofena, Ortona dei Marsi, Ortucchio, Ovindoli, Pereto, Prezza, Rivisondoli, Roccaraso, San Vincenzo Valle Roveto, Scontrone, Scurcola Marsicana, Secinaro, Tornimparte e Villalago. A questi centri va aggiunta la città di Tagliacozzo, dove il sindaco uscente Di Marco Testa si è dimesso a seguito del suo arresto, ma che comunque avrebbe dovuto rinnovare in questo turno il Consiglio comunale

Di meno, esattamente 11 i comuni chiamati alle urne in provincia di Pescara, tra cui Penne e Popoli. Si vota anche a Civitella Casanova, Collecorvino, Cugnoli, Manoppello, Pescosansonesco, Picciano, Sant’Eufemia a Maiella, Serramonacesca e Tocco da Casauria.

La meno impegnata di tutte sarà la provincia di Teramo con le elezioni in 7 comuni, tra i quali spicca Roseto degli Abruzzi, dove l’uscente Enio Pavone ha già annunciato la sua ricandidatura. Si voterà anche a Basciano, Bellante, Castellalto, Colonnella, Cortino e Pietracamela.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Comunali in Abruzzo: si vota il 5 giugno, 72 città alle urne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*