Abruzzo, borse lavoro psichiatrici, Paolucci dispone la proroga

paolucci

Risolto fino al prossimo 31 dicembre il caso in Abruzzo delle borse lavoro per psichiatrici. La Regione proroga nella Asl di Pescara, l’unica dove esisteva il problema.

Lo ha reso noto l’assessore regionale Silvio Paolucci, che ha comunicato come il Dipartimento regionale per la Salute e il Welfare abbia inoltrato ieri alla Asl di Pescara una nota in cui si dispone la prosecuzione delle borse lavoro destinate ai pazienti psichiatrici fino al prossimo 31 dicembre. Sulla vicenda del mancato rifinanziamento della legge regionale 94/2000 Paolucci ha precisato che:

“A oggi le altre Asl abruzzesi avevano già previsto di proseguire il servizio per tutto il 2016, utilizzando fondi derivanti da misure diverse, come del resto avviene già da qualche anno. L’unico problema riguardava la Asl di Pescara, che nel proprio bilancio aveva garantito la copertura finanziaria delle borse lavoro fino al 29 febbraio prossimo. Ora, con l’intervento della Regione, anche i 61 pazienti in carico a questa ASL potranno proseguire il percorso terapeutico-riabilitativo fino al 31 dicembre, nell’ attesa di procedere a una totale revisione e riorganizzazione della materia, su cui lavoreremo nei prossimi mesi”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, borse lavoro psichiatrici, Paolucci dispone la proroga"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*