Mercurio nell’acqua a Roccamorice, per M5S impianto da rifare

depuratore_acquadepuratore_acqua

Il mercurio nell’acqua a Roccamorice indica che l’impianto è da rifare: la vicenda dell’acqua potabile contaminata dal mercurio ispira il commento politico di Domenico Pettinari, consigliere del Movimento 5 Stelle. Pettinari, che già in passato si è occupato dell’impianto idrico sotto accusa anche come attivista dell’associazione Codici, chiede chiarezza alla Regione Abruzzo.

“E’ incredibile che la Regione Abruzzo destini milioni di euro per la ristrutturazione di edifici ecclesiastici e non si interessi del fatto che a Roccamorice gli abitanti avrebbero bevuto acqua contaminata al mercurio a causa della rottura di un impianto idrico che da tempo il sottoscritto sostiene di dover rifare da zero. L’acqua è un bene comune ed indispensabile per la nostra vita: garantire l’acqua potabile ai cittadini è il minimo per essere considerati buoni governatori o, per dirla tutta, uomini. Ecco perché sin da subito mi sono occupato della difficile situazione di Roccamorice chiedendo che l’impianto idrico venisse rifatto completamente. Il Governo Regionale ha il dovere di considerare questa una priorità e non esitare nel destinare immediatamente i fondi per i lavori necessari. La possibilità c’è, invece di elargire soldi pubblici per acquisti inutili e ristrutturazioni di edifici che già beneficiano ampiamente di fondi statali, la Regione deve pensare nell’immediato a risolvere la questione acqua. Personalmente attuerò all’interno del consiglio regionale tutte le attività a mia disposizione come opposizione, per garantire che la cittadinanza di Roccamorice possa bere tranquillamente”.

Sii il primo a commentare su "Mercurio nell’acqua a Roccamorice, per M5S impianto da rifare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*