La vicenda Ryanair accende il Consiglio regionale

Seduta straordinaria, nonché decisamente accesa, di consiglio regionale oggi a Pescara: unico punto all’ordine del giorno la “vicenda Ryanair”. In aula molte le polemiche tra maggioranza e opposizioni.

Il primo a prendere la parola è Lorenzo Sospiri, primo firmatario della richiesta di convocazione del Consiglio regionale straordinario, polemizzando con la giunta in maggioranza assente e incanalando subito il discorso su una riflessione in particolare, ossia “i 10 milioni di euro stanziati per salvare i 187 posti di Abruzzo Engineering a fronte degli appena 5 che – incalza Sospiri- renderebbero praticabile l’accordo con Ryanair e soprattutto salverebbero il futuro dello scalo abruzzese”. E se il consigliere pentastellato Domenico Pettinari sposta il dibattito sulla Saga ribadendo “l’urgenza di commissariarla e subito, prima che compia altre scelte errate e dannose”, il delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro fa al nostro microfono il punto della situazione parlando dell’importanza dei tempi, in questa fase del confronto con la compagnia aerea, e ribadendo che i prossimi 20-30 giorni saranno quelli davvero decisivi”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "La vicenda Ryanair accende il Consiglio regionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*