Serie B Pescara Venezia – Tre punti pesanti come il piombo

Serie B Pescara Venezia – Una prodezza di Valzania decide il match allo stadio Adriatico. Tre punti fondamentali per i biancazzurri. Adesso il mercato

Una prodezza di Luca Valzania nel finale decide il match: destro secco e palla sotto la traversa. Finisce 1-0, tre punti pesantissimi in una serata che ha visto il Pescara poco incisivo e con un pizzico di fortuna nel primo tempo con i due legni colpiti dagli ospiti. Primi 45′ con pochissime emozioni : due legni del Venezia e Pescara non pervenuto fino al 46′ quando Garofalo regala la palla gol a Pettinari ma Audero è provvidenziale e salva. Biancazzurri a tratti deludenti, Venezia ben messo in campo e sfortunato in occasione del secondo legno con il colpo di testa di Pinato terminato sul palo interno e poi fuori. Poche emozioni anche nella ripresa e Pescara sempre sotto ritmo. Gara che sembra indirizzata verso lo 0-0 ma al 42′ la prodezza di Valzania illumina la serata: destro secco e palla sotto la traversa. Baez può raddoppiare subito dopo ma per il Venezia sarebbe stata una punizione troppo severa. Ora la sosta, appuntamento il 21 gennaio a Foggia. Mercato necessario per correggere una squadra che ha dimostrato nella sua discontinuità troppe lacune.

 

CLICCA QUI PER LA WEB CRONACA

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Serie B Pescara Venezia – Tre punti pesanti come il piombo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*