Serie B Modena Pescara – Un’emozione continuA

Serie B Modena Pescara – Altra prova di forza dei biancazzurri. Cinquina servita e terzo posto blindato. Festa grande al Braglia.

Un tourbillion di emozioni accompagna i tantissimi sostenitori al seguito del Pescara al Braglia. Lapadula e compagni giocano un calcio champagne strappando applausi a più non posso e blindando il terzo posto. Qualche brivido in apertura per il capolavoro di Bemtivoglio che ha permesso al Modena di passare ma stadio in piedi per la qualità del pareggio del Pescara. Memushaj regala in verticale un cioccolatino che Caprari trasforma in oro con un destro secco. Ripresa. Benali porta subito in vantaggio i suoi, l’unico errore di giornata permette  Luppi di essere solo sul secondo palo e di riportare in parità la gara ma è un fuoco di paglia. Oddo mette la qualità di Pasquato per Torreira e sugli sviluppi di un calcio di punizione Lapadula trova l’abbrivio giusto e porta a tre il Pescara. Guai grossi per il Modena: Marzorati va sotto la doccia e in contropiede il Pescara firma il poker. Assist di Lapadula, Memushaj ringrazia e firma il poker. Nel finale la cinquina di Lapadula. Bella, meritata è fortemente convincente. Terzo posto blindato, pubblico entusiasmante, squadra da applausi. Il cammino verso la A continua a ritmo spedito.

 

Clicca ca qui per la cronaca 

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Serie B Modena Pescara – Un’emozione continuA"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*