Pescara, come uscire dalla crisi?

Pescara, come uscire dalla crisi? Non ci sono ricette pronte, né particolari accorgimenti tecnico-tattici decisivi.

Le uniche cose da fare saranno banali, eppure fondamentali. Intanto, accettare il risultato del campo, senza alibi e senza accampare scuse; quindi, gettarsi alle spalle tutte le paure che si accumulano durante un periodo negativo e, poi, soprattutto, occorre tornare a lavorare e preparare le partite con la giusta dose di “fame”. Il Pescara di Oddo ha tutto poterlo fare, perché lo ha già fatto nel corso del campionato. Per quel che riguarda la squadra, domani giornata di riposo; ripresa martedì pomeriggio al Poggio in vista della partita di Crotone (la gara è in programma domenica alle 17.30). Per la sfida in terra di Calabria dovrebbero tornare a disposizione del tecnico Verre e Crescenzi, mentre è ancora in forte dubbio la presenza di Campagnaro. Probabilmente indisponibile anche Coda, infortunatosi (sospetto stiramento, domani gli esami strumentali) durante la partita col Novara.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Pescara, come uscire dalla crisi?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*