Zeman Parma, la favola duro’ pochissimo

Zeman Parma. Storia di trent’anni fa. Fu spettacolo in amichevoli ( battuto il Real Madrid ) e Coppa Italia ( vittoria in casa del Milan), ma finì tutto in poco tempo.

Estate 1987. Il Parma sostituì Sacchi ingaggiato dal Milan con Zdenek Zeman. Pre campionato da urlo : in amichevole gli emiliani sconfissero al “Tardini” ( 2 – 1 ) il Real Madrid dei vari Butragueno, Michel, Hugo Sanchez e Santillana. In Coppa Italia, fase a gironi, primo posto con 13 punti grazie ai successi ottenuti contro Monza, Barletta, Como, e alla prestigiosa vittoria sul Milan, appunto di Sacchi e degli olandesi, a San Siro ( 5 – 6 dopo i calci di rigore ). Il campionato di B comincia, invece, malissimo. Quattro punti nelle prime sette giornate : una vittoria ( valeva 2 punti ) contro l’Atalanta, 2 pareggi contro Genoa e Messina e 4 sconfitte contro Cremonese, Brescia, Catanzaro e Bologna. Per Zeman scatta l’esonero. Al suo posto Giampiero Vitali che guiderà gli emiliani ad una tranquilla salvezza ( decimo posto a quota 38 punti insieme con l’Udinese ). Dopo la buona stagione vissuta a Messina, il miracolo Foggia dal 1989 al 1994, quinquennio caratterizzato da una promozione in A, tre salvezze consecutive ma soprattutto un calcio stellare che nessuno, da quelle parti, potrà mai dimenticare. Come del resto a Pescara nel 2011 – 12.

Nel video, l’intervista rilasciata dal portiere Vincenzo Fiorillo

 

Sii il primo a commentare su "Zeman Parma, la favola duro’ pochissimo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*